Storia e finalità

L’Istituto del Nastro Azzurro fra decorati al Valor Militare, costituito in Roma il 26 marzo 1923 ed eretto in Ente Morale con R.D. 31 maggio 1928 n.1308, è apolitico, apartitico e si propone in base alle norme statutarie di:

a) nobilitare il segno del valore, richiedendo ai propri associati, la rigida osservanza delle leggi dell’onore e del dovere in ogni atto della loro vita privata e pubblica;

b) affermare ed esaltare con l’esempio e con opere di propaganda il valore e le virtù militari italiane diffondendo, particolarmente nei giovani, la coscienza dei doveri verso la Patria;

c) ravvivare il ricordo degli eroismi compiuti, anche mediante pellegrinaggi ai luoghi dove più rifulse il valore italiano;

d) assistere gli iscritti tutelandone gli interessi morali e materiali.

Con Regie Patenti del 29 marzo 1928 fu riconosciuto all’Istituto ed ai suoi soci il diritto di far uso di un Emblema Araldico. Dalla sua istituzione, ad oggi, hanno chiesto ed ottenuto l’iscrizione al Nastro Azzurro circa 90.000 decorati al Valor Militare e loro familiari.

L’attività e l’ordinamento dell’Istituto sono regolati da uno Statuto approvato con Decreto del Presidente della Repubblica n.825 del 17 settembre 1984. L’articolazione nazionale è su 80 Federazioni Provinciali, alcune delle quali possono ancora contare su Sezioni e Gruppi ed i soci attuali sono circa 5.000 tra “effettivi”, i decorati al V.M., “aderenti”, i congiunti di decorati ed i “simpatizzanti”. Sono inoltre Soci d’onore dell’Istituto 182 Reparti delle FF.AA. la cui bandiera è decorata di medaglie al V.M., nonché 108 Comuni di cui 51 decorati di M.O.V.M. Nei suoi 83 anni di vita l’Istituto, mantenendo fede ai suoi principi statutari, ha svolto un’opera di altissimo valore spirituale, morale e sociale per affermare quei principi di amor di Patria che sono alla base della vita di ogni popolo.

Innumerevoli sono le iniziative di carattere patriottico promosse dall’Istituto: raduni di ex combattenti, inaugurazioni di monumenti ai Caduti, donazioni di targhe alle Accademie ed alle Scuole Militari, donazioni di Bandiere Nazionali a Scuole e ad altri Enti, intitolazioni di Scuole ed Aule scolastiche al nome di Caduti in guerra, ecc. Accanto a questa attività patriottica, l’Istituto svolge inoltre attività di carattere sociale, prestando assistenza soprattutto morale ai suoi iscritti per la maggior parte ex combattenti anziani disseminati in tutta l’Italia e di carattere culturale promuovendo, sotto il suo patronato, la pubblicazione di libri di carattere storico-militare e curando la stampa, in tutte le Province d’Italia, degli “Albi d’Oro” che raccolgono i nominativi dei decorati e le motivazioni delle medaglie al Valor Militare concesse ai combattenti di tutte le guerre.

Il suo periodico “Il Nastro Azzurro” ha il preciso scopo di diffondere la rievocazione delle glorie militari, dell’eroismo del soldato italiano ed il culto della Patria.

CARATTERISTICHE DEL LABARO

Colore: azzurro come il nastro delle Medaglie al Valor Militare.

Dimensioni del rettangolo costituente il drappo dell’insegna, esclusa la frangia e le barrette di stoffa che servono a sostenere l’insegna all’asta orizzontale: cm. 100x60.

Dimensioni delle 7 barrette che attaccano l'insegna all'asta orizzontale: cm. 8x6.

Dimensioni della frangia d'oro in basso all'insegna: cm. 10.

Sul drappo sono ricamati in oro: - in alto: Istituto del Nastro Azzurro; - al centro Federazione Provinciale di... Sezione di... o Gruppo di... In basso: ricamati in seta a colori e oro: a destra: l'Emblema dell'Istituto; a sinistra: lo stemma della Provincia o del Comune a seconda se trattasi di Federazione - Sezione o Gruppo.

Cordoni In oro a fiocchi in oro.

L'asta verticale, nichelata, e sormontata da un'aquila dorata con le ali spiegate

L'asta orizzontale, pure nichelata, termina, alle due parti, con una lesta di lupo dorata.

Attaccati sul retro del drappo e precisamente fra uno spazio e l'altro delle barrette, pendono 6 nastri simboleggianti le seguenti decorazioni: - Ordine Militare d'Italia (nei suoi colorì) - Medaglia d'Oro al V. M. (nastro azzurro con la stella ricamata in oro) - Medaglia d'Argento al V. M. (nastro azzurro con la stella ricamata in argento) - Medaglia di Bronzo al V. M. (nastro azzurro con la stella ricamata in bronzo o rame) - Croci al V. M. (nastro azzurro) - Promozione per Merito di Guerra (nastro Azzurro con distintivo regolamentare della promozione, ricamato in argento). La lunghezza dei nastri è rispettivamente di cm. 102, 98, 89, 84, e 80, compresa la frangia d'oro con la quale sono terminati i nastri e che è alta cm.4