Archivio photogallery

L’A.N.P.d’I. di Viterbo visita il MNBG-W in Kosovo

Belo Polje – 21 maggio 2018. Il Contingente italiano del Multinational Battle Group West (MNBG-W) ha recentemente ricevuto la visita di una delegazione della sezione viterbese dell’Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia (A.N.P.d’I.).

Il presidente della sezione, Avvocato Giovanni Bartoletti, ha voluto porgere il proprio saluto ai militari del MNBG-W, attualmente a guida italiana, su base 185° Reggimento Artiglieria Paracadutisti “Folgore”,  visitando inoltre i luoghi direttamente protetti dal personale militare di stanza in Kosovo.

Tra i componenti della composta delegazione, anche la Medaglia d’Argento al Valor Militare, Luogotenente Giampiero Monti, che ha sottolineato l’encomiabile impegno del Contingente italiano impegnato nell’operazione “Joint Enterprise” sin dal 1999.

Durante l’incontro, il Comandante del MNBG-W, Colonnello Ettore Gagliardi, ha ricordato il profondo legame che unisce le Unità della “Folgore” con la città di Viterbo, dove risiedono le radici storiche del Paracadutismo Italiano.

Il MNBG-W, composto da Unità Italiane, Slovene, Austriache e Moldave, in ottemperanza a quanto stabilito dalla risoluzione delle Nazioni Unite 1244, garantisce la libertà di movimento dei cittadini del Kosovo, assicurando un ambiente sicuro e protetto all’interno del territorio Balcanico.

 

 

 

 

CATANZARO HA FESTEGGIATO I 90 ANNI DELLA FEDERAZIONE PROVINCIALE

La celebrazione dei novant’anni della Federazione Provinciale di Catanzaro dell’Istituto del Nastro Azzurro fra Combattenti Decorati al Valor militare, nella Sala Conferenze “Giuditta Levato” del Museo Storico Militare nel Parco della Biodiversità, si è configurata come “occasione importante per dare ancora una volta rilievo nazionale al Musmi, diventato un centro propulsore di ricerca, innovazione e cultura. La struttura dell’Amministrazione Provinciale di Catanzaro, anche grazie alla preziosa collaborazione delle associazioni ed in particolare di ‘Calabria in Armi’ e la stessa Federazione dell’Istituto del Nastro Azzurro, ci ha consentito in questi anni di difficoltà economica di salvaguardare il Museo e le sue funzioni didattiche e culturali, favorendo un potenziamento dell’offerta culturale e formativa che fa del Musmi uno dei musei storici militari più importanti d’Italia”, è’ quanto ha affermato il presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno, che ha partecipato all’iniziativa organizzata per celebrare i novant’anni della costituzione della Federazione Provinciale di Catanzaro, alla presenza del presidente nazionale dell’Istituto del Nastro Azzurro fra Combattenti Decorati al Valor Militare, Generale Carlo Maria Magnani. Tra i presenti il generale di brigata Vincenzo Paticchio comandante della Legione Carabinieri Calabria, il comandante provinciale dei Carabinieri di Catanzaro colonnello Marco Pecci, il direttore del Musmi e del Parco della Biodiversità, Rosetta Alberto.

Per il presidente della Federazione di Catanzaro, competente per le province di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia, dottor Enzo Santoro, che ha moderato i lavori, l’obiettivo della celebrazione è stato principalmente quello di far conoscere, soprattutto alle giovani generazioni, il contributo di sangue ed eroismo dei tanti calabresi, ed in maniera particolare le 30 Medaglie d’Oro al Valor Militare di vari periodi storici e di tutte le guerre combattute nel secolo scorso e più precisamente: 4 alle bandiere di valorosi Reggimenti legati al territorio e 26 individuali quasi tutte alla memoria (4 della Prima Guerra Mondiale, 16 della Seconda Guerra Mondiale; 5 della Guerra d’Etiopia ed 1 della Guerra di Spagna) e gli oltre 2500 decorati con altre onorificenze al Valor Militare facenti parte della Federazione stessa. Nell’occasione è stato ricordato il Col. Paolo Ruggero Lauria, uno dei fondatori dell’Istituto a livello nazionale nel 1923, che ha retto la Federazione di Catanzaro per un cinquantennio, ragion per cui, per onorare la sua figura, si è deciso che la Federazione affianchi il suo nome a quello storico di “Azzurri dei Due Mari”. La manifestazione, che ha avuto patrocinio della Provincia, del Comune di Catanzaro e del Comando Militare Esercito “Calabria”, organizzata in collaborazione con l’associazione Calabria in Armi, è iniziata con un ricordo di Lauria, a cura del pronipote dottor Michele Giglio, cui è seguito l’intervento del Generale Pasquale Martinello sul 48° reggimento di fanteria Ferrara, decorato di due Medaglie d’Oro al Valor Militare e fortemente legato al territorio calabrese. I lavori sono stati conclusi dal Gen. Magnani.

L’Istituto del Nastro Azzurro era rappresentato da Segretario Generale Lgt. Caccia e dai Presidenti delle Federazioni Provinciali di Reggio Calabria, Cosenza e Messina.

ROVIGO: INAUGURATA LA NOVA SEDE DELLA FEDERAZIONE PROVINCIALE

Domenica 29 Aprile in una piccola frazione a circa 5 Km. dal centro di  Rovigo in una ex scuola elementare costruita nel 1966 ed attiva fino all’anno scolastico 2012-2013 si è inaugurata la sede delle Associazioni d’Arma e Combattentistiche. Dopo l’ammassamento di fronte alla scuola, i partecipanti hanno sfilato fino al monumento ai Caduti, dove è avvenuta l’alza bandiera e la deposizione di una corona di alloro. Al rientro nell’Aula magna il capellano Don Gianni  VETTORELLO  ha celebrato la S. Messa.Sono seguite le allocuzioni dell’Assessore. Comm. Antonio  SACCARDI, del Vicario Prefetizio dott.Carmine..FRUNCILLO, del Col. Carlo LIBANORI  del presidio di Padova, del pres. di Assoarma di Padova Gen. Giovanni ANGILERI, quindi del pres. di Assoarma Rovigo. Paolo VACCARO. Erano presenti  il Labaro Nazionale del Nastro Azzurro quelli delle Federazioni di Rovigo, di Ferrara, di Padova , di Schio e venticinque labari e vessilli di associazioni varie. Il Geom. Graziano Maron, Presidente della Federazione ha illustrato l’ufficio della Federazione.

RICORDATO DON GIOVANNI MAZZONI 2 M.O.V.M.

Le Federazioni di Arezzo/Siena- Prato e Pistoia hanno partecipato alla S.Messa in ricordo del Cappellano Militare Don Giovanni Mazzoni decorato di 2 MOVM celebrata nella Basilica di N.S dell'Umiltà a Loro Ciuffenna (AR).
E' stata la prima apparizione in pubblico del Labaro della Ragione Toscana.

SALO’ 17-18 MARZO RADUNO INTERREGIONALE ASSOCIAZIONE NAZIONALE CARRISTI

Si è svolto a Salò il Raduno Interregionale dell’Associazione Nazionale Carristi al quale l’Istituto, rappresentato dal Consigliere Nazionale Graziano Maron era presente con i Labari delleFederazioni Provinciali di Brescia, Bergamo, Rovigo, Venezia, Treviso, Verona, Belluno e delle Sezioni di Pisogne, Brisea, Valdagno e Belluno. Nell’ambito del raduno sono stati donati al Museo Storico alcuni reperti di El Alamein.

Convegno sul Centenario della Grande Guerra a Taormina

A Taormina l'appuntamento con la storia, con l'inaugurazione della settimana dedicata al Centenario della  Grande Guerra, il concorso "La Vetrina del Ricordo" e il 25° anniversario della costituzione del Gruppo Alpini di Messina.

Il nastro tricolore è stato tagliato dal vicesindaco di Taormina Andrea Raneri e dal maggiore Vincenzo Randazzo, presidente del Nastro Azzurro di Messina, l'evento si è svolto sotto l'Arco di Porta Catania alla presenza del Medagliere del Nastro Azzurro, di vessilli e gagliardetti delle Associazioni Combattentistiche e d'Arma, di invitati e autorità, che hanno dato inizio alla settimana storico culturale.

Dopo il taglio del nastro, si è svolta la visita ad alcune vetrine allestite con bandiere  e divise d'epoca, lungo il Corso Umberto, a seguire il comitato organizzatore, autorità e invitati si sono trasferiti al Palazzo Duchi di Santo Stefano, per partecipare al convegno di apertura dal titolo "Il ricordo delle guerre deve servire a fortificare la pace".

Al convegno dedicato alla Grande Guerra vissuta a Messina ed in particolare a Giardini, ha aperto i lavori il giornalista Domenico Interdonato, coordinatore dell'evento il quale si è soffermato a ringraziare quanti hanno dato il loro contributo alla realizzazione della settimana del ricordo, a cominciare dalla Federazione Provinciale dell’Istituto del Nastro Azzurro di Messina, presieduta dal maggiore Vincenzo Randazzo e dal Sindaco del Comune di Taormina dott. Eligio Giardina, che ha accolto e sostenuto fin dall'inizio la valente iniziativa storico culturale.

Il prof. Vincenzo Caruso, direttore del Museo Storico di Forte Cavalli - Messina, ha raccontato una pagina di storia sconosciuta,"La Guerra Silente. I siluramenti tra Giardini e lo Stretto nel 1917-18", una storia inedita venuta alla luce durante una lunga attività di ricerca presso archivi militari e statali. Gli U-Boat germanici, in agguato nel Golfo di Giardini, lungo la rotta Messina - Siracusa,  affondavano il naviglio militare e commerciale che si apprestava ad entrare nello Stretto di Messina. Gli argomenti storici inediti e la perfetta sintesi del relatore, argomento di prossima pubblicazione con il prof. Giulio Santoro, hanno catturato l'attenzione  e il gradimento del pubblico.

Il Capo Gruppo degli Alpini dott. Giuseppe Minissale, ha ricordato il venticinquesimo anniversario della costituzione del Gruppo Alpini di Messina: "Venticinque anni di valori, trascorsi a custodire e a diffondere il culto delle nostre tradizioni militari, civili e sociali, oggi le Associazioni Combattentistiche e d'Arma sono lo scrigno che custodiscono ricordi, che per molti sono sbiaditi ma che per noi sono fulgidi esempi di vita". Ricordati tutti gli Alpini del Gruppo, che in questi anni sono "andati avanti" ed infine consegnato il foulard e le stelle Alpine a quattro signore, che hanno dedicato il loro tempo libero a sostenere le attività sociali del Gruppo.

La serata si è conclusa dopo i "Canti della Grande Guerra" eseguiti dal  Coro polifonico "Santa Maria dei Miracoli" di Messina, diretto dal maestro Giacomo Arena, i quali si sono meritati gli applausi del folto pubblico presente.

La settimana dedicata al "Centenario della Grande Guerra", si è conclusa domenica 29 ottobre 2017, con la resa degli onori al Monumento ai Caduti di Taormina, la sfilata dei gonfaloni delle autorità e delle Associazioni Combattentistiche e d'Arma lungo Corso Umberto. Alla manifestazione sfilata di domenica 29 ottobre 2017, hanno partecipato oltre 500 persone e il corteo era composto da: Gonfalone della città di Taormina,  autorità, Medagliere del Nastro Azzurro, Associazioni d'Arma della Sicilia Orientale, la Croce Rossa Militare e Volontaria, Associazioni d'Arma del Nord e Centro Italia e alcune delegazioni straniere.

ATTIVITA' DEL VICE SEGRETARIO GENERALE DELL'ISTITUTO

Il Vice Segretario Generale dell’Istituto 1°Mar.Lgt. Domenico Caccia ha dedicato alcuni giorni delle sue ferie all’Istituto visitando le Federazioni Provinciali di Catanzaro, Reggio Calabria e Messina accolto dai rispettivi presidenti Dott. Vincenzo Santoro, Prof. Alberto Cafarelli e Magg. Vincenzo Randazzo. A Catanzaro ha visitato il Museo Storico Militare dedicato alla Brigata Catanzaro, che custodisce cimeli di guerra che risalgono ad un periodo di tempo che spazia dall’età napoleonica alla seconda guerra mondiale. A Reggio Calabria ha partecipato alla cerimonia ad Antonimina in memoria dei Caduti delle due guerre mondiali ed infine a Messina ha consegnato la tessera sociale a due nuovi soci prima di recarsi al Sacrario Militare di Cristo Re. E’ stata l’occasione per conoscere da vicino tre belle realtà dell’Istituto.

Pagine